Triestebella

 

Sito del club per una Trieste più bella
scopo del sito e del club è di diffondere la cultura di una città ordinata e civile con la valorizzazione  delle sue belezze e particolarità e l'eliminazione delle sue brutture e incongruenze


CHI SIAMO

LETTERE

IMMAGINI DI TRIESTE

TRIESTE INSOLITA

LINKS
 


HOME


ATTIVITA'
 

 

ESTIRPIAMO IL SENECIO

Sabato 10 aprile  ore 9.30 abbiamo fatto una passeggiata per una passeggiata  sul monte Carso guidata dal prof. Livio Poldini per estirpare piante di Senecio inaequidens prima della loro fioritura

    

 

 

la nostra prima assemblea

 

Triestebella si è costituita in associazione di volontariato ( vedi lo statuto in: CHI SIAMO). Il 18 marzo scorso abbiamo fatto la nostra prima assemblea.

 

 

I soci in assemblea

 

Un manifesto per gli alberi in città
 

Durante il convegno L’albero in città, semplice costo o grande risorsa? tenutosi venerdì 27 novembre, organizzato dall'Associazione Trafioriepiante e da triestebella è stato approvato un  Manifesto per gli alberi in città.

 

Una parte della sala durante il convegno

Conferenza sulle piante infestanti nocive per l'ambiente e per l'uomo

 

Clicca qui per leggere la proposta di legge

        

 

Lo stesso giorno sul Piccolo di Trieste il Senatore Camber ha proposto di scaricare i materiali di scavo e demolizione sui campi invece che in discariche apposite o in impianti di Trattamento.

Abbiamo risposto scrivendo al Piccolo questa lettera.

Il Piccolo di venerdì 30 ottobre riporta la proposta del senatore Camber di istituire delle “zone di recupero ambientale”. Il bel nome ecologista non deve però trarre in inganno. Il senatore infatti propone di distribuire i materiali di scavo e demolizione su terreni agricoli su cui poi impiantare, ad esempio, un vigneto, invece di conferirli in apposite discariche o in impianti di trattamento dove possano essere trasformati in inerti riutilizzabili in edilizia, come avviene ora.

Caso vuole che lo stesso giorno presso il Centro didattico naturalistico di Basovizza si sia svolta un’affollata conferenza, organizzata da Triestebella, per proporre un disegno di legge regionale per la lotta alle piante infestanti dannose per l’ambiente (in particolare per la biodiversità specifica e per il paesaggio della nostra regione) e per la salute umana (rischio di avvelenamento del latte e del miele, produzione di pollini allergenici), provenenti perlopiù da altri continenti. In questa conferenza è stato ampiamente illustrato dal prof. Livio Poldini e ribadito da altri che queste piante infestanti, che dalla città stanno invadendo il nostro Carso, amano proprio i terreni ruderali e sono anche veicolate dal materiale inerte che viene gettato sui sentieri, sulle discariche abusive o utilizzato per coprire scavi o scarpate stradali, tanto che è stato proposto che nel disegno di legge sia inserito il divieto di usare tali materiali consentendo unicamente l’uso di terre certificate prive di semi di piante infestanti.

Lasci quindi il senatore Camber che i materiali di scavo e demolizione vadano dove devono andare e non contribuiscano all’inquinamento vegetale del nostro Carso.

La passeggiata nel liberty di domenica 7 giugno
guidata dalla professoressa Maristella Hechich

      

 

La passeggiata nell'ex OPP di domenica 4 ottobre
guidata dalla professoressa Elena Bertocchi

 

 

HOME