Triestebella

 

Sito del club per una Trieste più bella
scopo del sito e del club è di diffondere la cultura di una città ordinata e civile con la valorizzazione  delle sue belezze e particolarità e l'eliminazione delle sue brutture e incongruenze


HOME
 


CHI SIAMO


LINKS

 


segnalate cose brutte e cose belle della nostra città scrivendo a scrivi@triestebella.it
 

TALIANI DE TRIESTE

A Trieste si dice talian chi è poco affidabile, pressappochista, poco rispettoso delle regole (da non confondere con italian, cosa che in genere i triestini sono orgogliosi di essere). Di taliani ce n'è anche qui; ecco due esempi:

PISTA PARCHEGGIABILE

A Trieste le piste ciclabili sono ben poche. Una di queste si trova nell'area ben sistemata a verde del complesso di luce di sincrotrone a Basovizza, che dopo piazza Unità è divenuto uno dei luoghi di maggior afflusso per le passeggiate. Ma, nonostante l'ampio parcheggio, molti dei frequentatori lasciano la macchina sulla pista ciclabile, rendendola inutilizzabile. Si vedono a volte persino auto di ciclisti che, dopo avere parcheggiato nella suddetta pista, vanno in bicicletta nella strada veicolare. E i vigili non potrebbero multare i parcheggiatori sconsiderati? Sembra di no, perché l'area non è di proprietà pubblica. Ma se è così, sig. Sindaco, non potrebbe acquisire l'area con un accordo bonario con la Proprietà per poter perseguire queste persone irrispettose?

Fila di auto comodamente parcheggiate nella pista ciclabile
 

UN BRUTTO BIGLIETTO DA VISITA

 Via di Cattinara è una ripida stradina che è uno dei pochi accessi a Trieste. Conduce infatti a piazzale De Gasperi (fiera, ippodromo) dalla SS 202.

Al n. 2/1 esisteva fino a poco tempo fa un deposito comunale di rifiuti ingombranti, che ancora viene pubblicizzato sui cassonetti dell’Acegas. Quando c’era, però, numerosi maleducati depositavano mobili, elettrodomestici e quant’altro sul marciapiede.

Ora il deposito è stato chiuso (forse perché, sig. Sindaco, lo 0,8% di addizionale Irpef non bastava?), ma ancora dei maleducati continuano a depositare rifiuti ingombranti sulla via.

Che fare? Mettere telecamere? No, sig. Sindaco, Lei che vuole multare i pisciatori notturni (per colpire i quali occorrerebbero molti vigili, usando gli scostumati pisciare in luoghi diversi), può fare una cosa molto più semplice e redditizia per le casse comunali: mandare lì in appostamento una pattuglia di vigili urbani, possibilmente in borghese. Con un paio di verbali il Comune potrebbe pagare la giornata dei vigili e resterebbe ancora qualche euro per le casse comunali.

   

Questa fotografia è stata presa una domenica mattina. La sera il mucchio era aumentato. E il minaccioso cartello di divieto di abbandono di rifiuti che, mancando la sorveglianza da parte dei Vigili urbani, resta una inutile grida.

 

 

 

HOME